I Nuovi Istituti Professionali sono certamente una risorsa per il futuro, sono la scuola dell’innovazione perché privilegiano studi tecnico-professionali ed applicativi, fortemente orientati alle esigenze del mondo lavorativo. Scuole in grado di fornire prodotti/servizi al passo con i tempi, dove anche il “saper immaginare“ un percorso lavorativo diventa la vera opportunità che consente e facilita l’inserimento nel mondo del lavoro. Offrire esperienze di scuola-lavoro, a partire dal terzo anno di studi, mediante una proficua collaborazione con esperti della formazione e direttamente sul campo in aziende qualificate, permette agli studenti del quinto anno di ottenere, oltre al diploma, anche certificazioni riconosciute su tutto il territorio nazionale ed europeo.
Doveroso evidenziare anche, che i nostri Docenti, altamente motivati, validi e competenti, insieme a tutto il personale tecnico e amministrativo, e non di meno, insieme ai collaboratori scolastici, garantiscono serietà operativa ed organizzativa durante tutto il percorso apprenditivo di ogni studente. Iscriversi all’IPS Cabrini è indubbiamente una scelta di modernità per coloro i quali vogliono acquisire professionalità specifica immediatamente spendibile nel mondo del lavoro, senza però rinunciare ad una solida preparazione generale, che senza timore di smentita, rimane la conditio sine qua non per un eventuale proseguimento degli studi universitari.

Il Dirigente Scolastico
Dott. Angela Maria SANTARCANGELO

  • RSS Orizzonte scuola

    • Fioramonti: formare i ragazzi per un’economia amica dell’ambiente
      "La scuola è un laboratorio di informazione che deve creare cultura, formare ragazzi non solo reattivi di fronte al mercato del lavoro ma nuove generazioni pronte a cambiare e a migliorare il mercato del lavoro. Lo sviluppo sostenibile non è una cosa in più ma un modo rivoluzionario e fondamentale di fare impresa". L'articolo Fioramonti: […]
    • Gissi (CISL): non si mettano in caricatura le nostre proposte sul reclutamento
      Comunicato CISL - Non accetto che si metta in caricatura una proposta sindacale sul reclutamento che credo molto meditata e seria, che non nasce da ideologie o inseguimento del consenso ma da una profonda, diretta e quotidiana conoscenza di come la scuola vive e funziona. L'articolo Gissi (CISL): non si mettano in caricatura le nostre […]
    • Assunzione precari, Bussetti: non si tratta di promesse elettorali
      Oggi, sul quotidiano "La Stampa", il Ministro Bussetti torna sulla questione precariato dopo l'annuncio dato tramite social che il Ministero accetterà il piano proposto dai sindacati per affrontare l'emergenza precari. L'articolo Assunzione precari, Bussetti: non si tratta di promesse elettorali sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.